giovedì 8 giugno 2017

Mi affido a te



Mi affido a te
come si fa
quando si crede
nell'amore
nessun dolore affiorerà
nessuna pena
sono già perse
frantumate
in mille particelle
e dissipate
nello grande spazio
di felicità
che hai disteso
davanti a noi
con  pensiero
e volontà.

Mi affido a te
come si fa
quando si crede
nella vita
disperata
fino alle lacrime
di gioia
nella vita
che sgorga
dalle tue dita
dolci e forti
nei miei cappelli
nella vita
che sbatte
mescola
sincope e
colpi armonici
per noi.
G.G.

Roma 8.06. 2017










Nessun commento:

Posta un commento

Se ti ho fatto sognare...mi farebbe piacere saperlo.

Soledoro

Soledoro