domenica 26 giugno 2011

Ti lascio tornare



Ti lascio andare
Ora che sai volare
Negli spazi infiniti
Con ali di nuvole
Coperte di neve
Brillanti di sole
Come diamanti
Tempeste di ghiaccio
Che ruotano intorno
Non toccano il cuore
Né fanno gelare
Ti lascio saltare
Le vette stellate
Giocare nel vento
Calare il tramonto
Ti lascio sguazzare
 In limpide acque
Di sete di nuovo
Cantare agli alberi
Le gioie del mondo
Soltanto un filo
D’amore ti lega
Al mio pensiero
Leggero, suadente
Ti lascio tornare
Fiato tremante
Tempo sospeso
In vivida, dolce attesa.
G.G.

 Giarre 25.06.2011


6 commenti:

  1. Ciao Soledoro,bella poesia,scritta con grande armonia e un notevole significato,ci sono dei passaggi molto intensi,bellissimo il finale,tutto è in attesa e si aspetta un canto liberatorio.
    Grazie delle emozioni.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Achab,
      l'amore trova il coraggio di lasciare liberi quelli che si amano...
      grazie di cuore, bacio.

      Elimina
  2. complimenti per questo spazio prezioso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lu, sono incantata che ti sta piacendo, un bacio.

      Elimina
  3. BRAVAAAAAAA, sono bellissime le tue poesie!!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, mi fa piacere il tuo complimento, un abbraccio.

      Elimina

Se ti ho fatto sognare...mi farebbe piacere saperlo.

Soledoro

Soledoro